Il filato
Un prodotto che arriva da lontano

Questo prezioso filato, morbidissimo e finissimo che conosciamo come “Cashmere” - “Vello d’Oro” - non è altro che il sottovello prodotto da una capra piuttosto rara, la capra hircus allevata in un'area estrema come il deserto del Gobi, che occupa parte della Cina settentrionale e della Mongolia meridionale.

La sua raccolta, con pettinatura manuale, avviene in tarda primavera, stagione della muta. Viene utilizzata solo la parte migliore del vello dell’animale, ossia il sottopelo. I parametri nella selezione del filo sono lo spessore e la lunghezza del singolo pelo: più la sua fibra è fine e lunga, più sottile e resistente sarà il filato.

Il cashmere, difatti, è per definizione una fibra ondulata e opaca, duvet che viene successivamente lavato, cardato e quindi filato.